giugno18201907:00
18 giugno 2019, 07:00 | Lombardia

Sciopero generale sanità privata Lombardia

Lombardia
Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl della Lombardia hanno proclamano per martedì 18 giugno - per l’intera giornata o turno di lavoro - lo sciopero generale regionale delle lavoratrici e dei lavoratori della sanità privata.
Sono 50 mila i lavoratori e le lavoratrici lombardi interessati (300mila a livello nazionale) e rivendicano il rinnovo del loro contratto nazionale, al palo da oltre 12 anni.

“Le strutture sanitarie competono sul mercato, fanno profitti, ma non ne riconoscono merito e valore alle operatrici e operatori, alle professionalità che ogni giorno si adoperano per soddisfare i bisogni di salute delle persone e la qualità dei servizi. Troppo comodo sbandierare l’eccellenza delle prestazioni a spese e sulle spalle degli altri! - dichiarano i segretari generali regionali Manuela Vanoli (Fp Cgil), Mauro Ongaro (Cisl Fp) e Daniele Ballabio (Uil Fpl) -. Lo sciopero del 18 giugno vuole dare una sferzata alle controparti datoriali Aiop e Aris che, attraverso il rinnovo del ccnl, devono restituire diritti. Devono, perché il contratto di lavoro è un diritto e non un privilegio. Si richiama inoltre Regione Lombardia perché faccia la sua parte con responsabilità nel sostenere questa vertenza che coinvolge anche il diritto alla salute dei cittadini oltre che risorse pubbliche tramite l’accreditamento regionale”.

Il 18 giugno si terrà un presidio unitario regionale dalle ore 9.30 alle 13.30, davanti alla sede di Assolombarda a Milano (via Pantano 9).
< Torna indietro