Seguici
24 Ottobre 2021 - 5:54
HomePubblicazioneRsu Aler Milano / La prima volta, la CGIL prima

Rsu Aler Milano / La prima volta, la CGIL prima

Funzione Pubblica Cgil si è affermata come primo sindacato alle elezioni Rsu nell’Azienda Lombarda per l’Edilizia Residenziale

4 ott. – Dall’1 al 3 ottobre, per la prima volta, i dipendenti dell’Aler di Milano hanno votato per eleggere i propri rappresentanti sindacali e la Funzione Pubblica CGIL ha vinto raccogliendo 319 preferenze sui 699 voti espressi. Dietro a CGIL, CISL con 193 voti, UIL 129, Confsal 35 e 23 schede nulle o bianche. “Prima di tutto, questa è una vittoria della democrazia, settecento lavoratrici e lavoratori, sui novecento aventi diritto, hanno partecipato alle prime elezioni della RSU aziendale – ha commentato Natale Cremonesi, segretario generale della FP CGIL Milano -. Per noi, poi, un grande risultato, che ha premiato l’impegno delle nostre delegate e dei nostri delegati che sempre, in questi anni, si sono battuti con coerenza e coraggio per difendere i diritti dei lavoratori”.

All’Aler di Milano le elezioni Rsu non si erano mai tenute finché, lo scorso ottobre, il comitato iscritti della CGIL aveva raccolto oltre cinquecento firme tra i dipendenti per rivendicare il diritto ad eleggere i propri rappresentanti sindacali. Il primo obiettivo della raccolta firme era quello di affermare il valore della democrazia nei luoghi di lavoro coinvolgendo i lavoratori in un percorso di partecipazione attiva. “Siamo contenti, ha votato il 78% degli aventi diritto – commenta soddisfatta Lidia Speranza, coordinatrice del comitato degli iscritti della FP CGIL -. Un’affluenza del genere dimostra la bontà della nostra iniziativa. Siamo il primo sindacato nell’azienda – continua Speranza -, questo ci dà grande orgoglio, ma avvertiamo anche un forte senso di responsabilità, sappiamo che le aspettative dei lavoratori sono tante”.

Queste elezioni, però, non sono state solo un passaggio formale. I mesi della campagna elettorale sono stati intensi e il programma sul quale candidate e candidati della CGIL si sono impegnati ha affrontato temi decisivi per il futuro aziendale: la formazione; la salute e la sicurezza di lavoratori e lavoratrici; l’equilibrio vita-lavoro; l’innovazione e lo smart-working; le pari opportunità; il rinnovo degli istituti contrattuali. L’unica garanzia per la qualità dei servizi offerti all’utenza è una migliore qualità del lavoro di chi li eroga.

Presenti in tutte le realtà del pubblico impiego, le Rsu mancavano solo in Aler. Da oggi si apre una stagione nuova per l’azienda milanese, gli eletti della FP CGIL sono determinati a costruire nuove relazioni sindacali affinché ci sia una gestione aziendale diversa, trasparente e imparziale. (mp)