3 Dec 2021
HomeCremonaComune di Cremona: siglato definitivamente il decentrato 2019

Comune di Cremona: siglato definitivamente il decentrato 2019

Salami (Rsu Fp Cgil): criticità per le carenze di organico e la classificazione, ma le relazioni sindacali sono buone. L’anno prossimo saranno da rivedere i criteri di distribuzione del fondo, anche in base alla mappatura delle competenze

10 dic. – Sottoscritto ieri definitivamente, dopo la preintesa del mese scorso, il contratto decentrato integrativo 2019 del personale del Comune di Cremona.

Nell’accordo, siglato da Rsu e organizzazioni sindacali con l’amministrazione comunale, sono stati definiti i criteri di ripartizione delle risorse decentrate disponibili e di quelle destinate alla performance organizzativa e individuale, i criteri per la determinazione della retribuzione di risultato delle posizioni organizzative e per correlazione con altri compensi. Sono stati anche confermati i criteri per erogare le indennità legate a particolari condizioni di lavoro (disagio, attività rischiose, maneggio valori), l’indennità per particolari responsabilità e, per quanto concerne nello specifico la polizia locale, l’indennità per il servizio esterno.

Giorgio Salami, componente Rsu della Fp Cgil, commenta che “Sopperire alla riduzione del personale e la classificazione, ormai assurda, con le poche risorse locali bloccate dal solito ‘tetto’ di spesa, sono difficoltà che stanno determinando un gioco delle tre carte. Per fortuna ci sono buone relazioni sindacali, ma l’anno prossimo dovremo rivedere molti criteri di distribuzione del fondo in base anche alla mappatura delle competenze. Noi vogliamo che sfoci nella mappatura dei servizi per poterli misurare e premiare oggettivamente”.

Perché dici che la classificazione è assurda? “A causa della mancanza di risorse, non tutti i dipendenti hanno goduto dei passaggi verticali, e ora che in categoria D si va solo con la laurea, chi ha perso il treno non lo prende più – risponde Salami -. Servirebbe una classificazione che tenga conto delle effettive capacità e competenze svolte, comprese quelle informatiche: in passato tale requisito non è stato preso in grande considerazione, e talvolta capita che davanti ad un monitor siano più efficaci ed efficienti i B dei C, o anche dei D”.

Da segnalare che oltre al decentrato per il personale del comparto è stato siglato anche quello per la dirigenza.