24 May 2022
HomePaviaLomellina Energia: garantiti i livelli occupazionali

Lomellina Energia: garantiti i livelli occupazionali

Dopo interventi sull’impianto di termovalorizzazione, l’azienda di Parona ha messo a punto un nuovo modello di organizzazione del lavoro, cambiando i turni del personale senza confronto preventivo con le rappresentanze sindacali. Che hanno chiesto e ottenuto un incontro

10 dic. – Dopo la richiesta d’incontro inoltratale lo scorso settembre, Lomellina Energia nei giorni scorsi ha convocato la Rsu e la Fp Cgil Pavia.

L’azienda dell’igiene ambientale, con sede a Parona, in seguito alla ristrutturazione dell’impianto di termovalorizzazione, costata circa 5 milioni di euro, aveva deciso di modificare i turni di lavoro del personale ma senza confrontarsi preventivamente con le rappresentanze dei lavoratori. E questa era doverosa premessa.

Che cosa è successo all’incontro? “I lavoratori dell’impianto sono una cinquantina ed erano legittimamente preoccupati per la riorganizzazione in atto. Per tutti loro avevamo chiesto di salvaguardare posti di lavoro, professionalità e livelli retributivi e la direzione aziendale ci ha garantito di accogliere le nostre richieste – racconta Riccardo Panella, segretario Fp Cgil Pavia -. Rispetto alla nuova organizzazione del lavoro, abbiamo chiesto che al personale si dia la necessaria formazione, utile ad acquisire nuove competenze e più professionalità, ma anche di porre attenzione ai tempi di conciliazione vita-lavoro. Anche su questo punto abbiamo trovato convergenza e avvieremo a breve quanto prevede il contratto di settore”.