30 Nov 2021
HomePubblicazioneAts Bergamo / Rossi (Fp Cgil): chiediamo alla direzione aziendale un netto cambio di passo

Ats Bergamo / Rossi (Fp Cgil): chiediamo alla direzione aziendale un netto cambio di passo

Tra pessime relazioni sindacali e atti unilaterali, prosegue lo stato di agitazione del personale

9 gen. – Prosegue lo stato di agitazione del personale dell’Azienda di Tutela della Salute di Bergamo. Sindacati e Rsu denunciano pessime relazioni sindacali con l’Ats, che non solo tergiversa a sottoscrivere definitivamente il contratto integrativo aziendale ma procede anche a modifiche unilaterali della preintesa del dicembre 2018. “Il confronto sull’integrativo, che interessa 430 lavoratrici e lavoratori, si è aperto dopo molte sollecitazioni lo scorso settembre. Ma la direzione dell’Ats è intervenuta a gamba tesa per modificarne alcune parti, vedi le regole sulla maturazione del diritto ai buoni pasto e i crediti orari delle ex posizioni organizzative, lavoratrici e lavoratori  con determinate responsabilità cui si nega il recupero delle ore lavorate in più – racconta Roberto Rossi, segretario generale della Fp Cgil Bergamo -. Chiediamo alla direzione aziendale un netto cambio di passo e di far ripartire in modo corretto le trattative per chiudere finalmente il contratto integrativo”.

ATS Bergamo, "chiediamo un netto cambio di passo!"

Prosegue lo stato di agitazione del personale dell’Azienda di Tutela della Salute di Bergamo. Sindacati e Rsu denunciano pessime relazioni sindacali con l’Ats, che non solo tergiversa a sottoscrivere il contratto integrativo aziendale ma procede anche a modifiche unilaterali della preintesa del dicembre 2018. Ascolta l'intervista a Roberto Rossi, segretario generale FP CGIL Bergamo!

Pubblicato da Funzione Pubblica Cgil Lombardia su Domenica 19 gennaio 2020