Seguici
24 Ottobre 2021 - 6:19
HomeCremonaOspedale di Cremona / Aperto lo sportello della Fp Cgil

Ospedale di Cremona / Aperto lo sportello della Fp Cgil

Lo sportello è aperto ogni venerdì dalle ore 11:30 alle 14:30 presso la sala riunioni del Dipartimento materno-infantile, al 7o piano del monoblocco dell’ospedale di via Mantova 25

27 gen. – Aperto all’ospedale di Cremona lo sportello della Fp Cgil. “L’obiettivo è quello di garantire almeno una presenza fissa settimanale, il venerdì, dalle ore 11:30 alle 14:40, a favore dei dipendenti del presidio sanitario più rilevante della provincia” racconta Luca Dall’Asta, incaricato dalla categoria a seguire questo sportello sindacale, sito presso la sala riunioni del Dipartimento materno-infantile, al 7^ piano del monoblocco ospedaliero. “Abbiamo scelto di investire nella sanità pubblica perché è un ambito dove abbiamo potenzialmente un grande margine d’azione, con circa 4-5000 mila  lavoratrici e lavoratori fra tutti gli ospedali e l’Ats”, prosegue Dall’Asta, sottolineando che anche al presidio di Crema si aprirà a breve uno sportello, mentre a quello, il più piccolo, dell’Oglio Po copre a sufficienza l’attività dei delegati.

Puntiamo ad aumentare il consenso, alle spalle abbiamo un’organizzazione seria e strutturata, e in trattativa abbiamo mostrato competenza e affidabilità  – sostiene il delegato della Fp Cgil -. Offriamo una serie di servizi e convenzioni. Con le Rsu stiamo diffondendo volantini, appesi alle varie bacheche, oltre al ‘roll up’, l’espositore pubblicitario, che abbiamo messo nella sala riunioni che ci hanno concesso. A breve invieremo a iscritte e iscritti anche mail e sms”.

Cosa si potrà trovare allo sportello? “Oltre ai gadget, abbiamo preparato buste personalizzate con logo Fp Cgil, con materiali informativi diversi su servizi e convenzioni, Caaf, Patronato, app Abc dei diritti, sul tema delle aggressioni al personale sanitario, sul nuovo sito legato ai concorsi pubblici, la piattaforma per i corsi Ecm, l’assicurazione sul lavoro, la salute e sicurezza sul posto di lavoro. E non poteva mancare anche un modulo di delega per l’iscrizione alla Cgil!”.