6 Dec 2021
HomePubblicazioneAsili nido / Frisoli (Fp Cgil Milano): “formazione vuol dire professionalità”

Asili nido / Frisoli (Fp Cgil Milano): “formazione vuol dire professionalità”

A Milano, in un nido comunale, nelle scorse settimane un bimbo ha rischiato di soffocare ma è stato salvato dal pronto intervento delle educatrici. Il sindacato ha ribadito anche in sede di trattativa con l’amministrazione comunale il valore della formazione e dell’aggiornamento professionale

3 feb. – “A gennaio un bambino è stato male, colto da tremori e vomito. Siamo intervenute subito, ci siamo rese conto che andava disostruito. Abbiamo chiamato il 112 e i medici ci hanno guidato sulla manovra da compiere.  Adesso sta bene e lo aspettiamo al nido”. Così ci ha raccontato, nei giorni scorsi, dal presidio unitario regionale contro la delibera regionale sugli asili nido, Rosy Baccalini,  educatrice in un asilo nido del Comune di Milano.

La vicenda, risolta positivamente, racconta di quanto sia essenziale avere personale correttamente formato e aggiornato per far fronte alle numerose esigenze e situazioni in cui si può incorrere sul posto di lavoro, tanto più se si ha a che fare con bambine e bambini e, nel caso specifico, con la ‘manovra di Heimlich’.

“Questo tipo di intervento intanto sottolinea  quanto la professionalità sia importante nei nostri servizi. Ovviamente, questo tipo di formazione va allargata a tutto il territorio ed è stata una delle richieste sindacali che abbiamo fatto all’ultimo tavolo di trattativa con il Comune di Milano – afferma Patrizia Frisoli della Fp Cgil -. Abbiamo chiesto che la formazione su queste pratiche di pronto soccorso, di disostruzione, anche se obbligatoria, sia ampliata e approfondita.  Ci deve essere anche un livello di formazione più approfondito e più ampio rispetto a tutti i collegi, cioè al team del personale dei servizi educativi all’infanzia. Gli asili nido vanno valorizzati anche nella loro formazione, perché formazione vuol dire professionalità che ne garantisce la qualità”.