30 Nov 2021
HomePaviaAsm Pavia / Indetto lo stato di agitazione del personale area spazzamento e raccolta rifiuti

Asm Pavia / Indetto lo stato di agitazione del personale area spazzamento e raccolta rifiuti

Coinvolti 101 lavoratori (32 al decoro e 69 allo spazzamento). Panella (Fp Cgil): in gioco questioni vitali per il futuro stesso dell’azienda

2 mar. – Indetto lo stato di agitazione all’area spazzamento e raccolta della ASM di Pavia. Nonostante il coronavirus, Fp Cgil – Cisl Fit – Uiltrasporti e Fiadel, insieme alla Rsu, alzano i toni di fronte alle orecchie da mercante della multiservizi municipalizzata.

“Da quasi un anno ci trasciniamo dietro una serie di problematiche la cui soluzione è di importanza fondamentale per il futuro stesso dell’azienda – dice Riccardo Panella, segretario della Fp Cgil Pavia -. Abbiamo dovuto anticipare la proclamazione dello stato di agitazione, nonostante sia in corso questa emergenza sanitaria, ma non si può più andare avanti così”.

Così come? “Ad esempio con la Asm che ha deciso, senza confronto con i sindacati, di istituire un nuovo turno serale e il ‘nucleo di intervento decoro’. Ci sono temi che non si possono più rinviare come l’assunzione del personale necessario a coprire i buchi di organico e i prossimi pensionamenti; la manutenzione dei mezzi; gli affidamenti che sono in scadenza; un piano industriale che manca, non c’è mai stato presentato”.

Altre rivendicazioni sindacali riguardano la salubrità di spogliatoi e ambienti di lavoro, il recupero psico-fisico e le ferie degli operatori da fruire come da contratto. La prossima tappa sarà il tentativo di conciliazione davanti al prefetto.