29 Nov 2021
HomeMantovaCovid-19 / Siglato accordo per il Fis tra Centrali cooperative e sindacati mantovani

Covid-19 / Siglato accordo per il Fis tra Centrali cooperative e sindacati mantovani

Interessati dalla misura di sostegno al reddito circa 1200 lavoratori delle cooperative sociali

11 mar. – Siglato, nei giorni scorsi, tra Centrali cooperative mantovane e sindacati l’accorso sul Fis, il fondo d’integrazione salariale. “È un ammortizzatore sociale, un modo per sostenere i salari e i contributi previdenziali nel caso di crisi aziendali, quando si sospendono o chiudono le attività. Anche il Covid-19, con le misure restrittive per contenerne il contagio, ha portato a un fermo e quindi abbiamo attivato anche per questa situazione straordinaria l’uso del Fis per i soci lavoratori e i dipendenti delle cooperative sociali, evitando loro non solo di restare senza retribuzione ma anche di rimetterci ferie e permessi” spiega Magda Tomasini della Fp Cgil Mantova.

L’accordo quante persone coinvolge? “Circa 1200 lavoratrici e lavoratori, dal personale educativo dei nidi agli operatori domiciliari e agli assistenti persone con disabilità, dagli addetti alle mense scolastiche a quelli delle biblioteche, dagli addetti alle pulizie, ai musei, ecc.”.

Quanto dura? “Ha effetto retroattivo, partendo dal 24 febbraio scorso e varrà fino al 15 marzo, seguirà poi ulteriore incontro per proroga”.

Ora state attendendo l’ok da parte dell’Inps. “Sì, ma nell’attesa di una risposta di accettazione abbiamo fatto appello agli enti locali, cioè ai committenti dei servizi dati in appalto, affinché possano assicurare alle cooperative l’erogazione integrale delle retribuzioni, senza dunque tagli” precisa Tomasini.