3 Dec 2021
HomeUfficio StampaConfronto Cgil Cisl Uil con Ordine tecnici sanitari di radiologia medica, delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione su Covid-19

Confronto Cgil Cisl Uil con Ordine tecnici sanitari di radiologia medica, delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione su Covid-19

Comunicato stampa FP CGIL – CISL FP – UIL FPL Lombardia

Le scriventi vi comunicano che nell’ottica di una piena collaborazione e attenzione a tutte le professionalità e professionisti presenti in Lombardia, impegnati in maniera eccezionale e senza precedenti nella battaglia contro la diffusione del COVID 19, stanno richiedendo e calendarizzando una serie di incontri con gli Ordini professionali al fine di illustrare la piattaforma presentata dalle scrivente alla regione Lombardia e finalizzata al riconoscimento professionale, economico e di tutela e protezione di tutti i professionisti nell’ambito degli enti del SSN. Proprio in tale percorso si è tenuto ieri 20 aprile un incontro con il Presidente dell’ordine dei TSRM PSTRP, ordine che rappresenta 19 albi e professioni sanitarie dell’area tecnica.

Nell’incontro sono state analizzate congiuntamente le seguenti criticità e difficoltà, nello specifico:

➢  Sia i tecnici di laboratorio che di radiologia sono stati tra i primi con altri professionisti ad entrare in contatto con questo nuovo virus, prima ancora che lo stesso diventasse pandemico e senza che fossero messe in capo le dovute precauzioni come poi emerso nella successivamente  fasi,  le  indagini diagnostiche da  loro effettuate prima  e il successivo impegno di monitoraggio dopo li ha esposti ad un alto rischio di contagio, inoltre i tecnici laboratorio saranno soggetti ad una mole di lavoro che sarà implementata visto l’avvio dei tamponi e test sierologici tra la popolazione.

➢  I tecnici della prevenzione con il loro importante ruolo si sono adoperati per il contenimento della diffusione del virus anche attraverso controlli mirati in tutte le catene produttive.

➢  I tecnici di TFCPC sono impegnati quotidianamente nelle terapie intensive per il supporto sulla fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione vascolare dei soggetti COVID – 19.

➢  Le fisioterapiste si sono attivata nel prestare la loro professionalità nella prevenzione, cura e riabilitazione attiva e passiva dei soggetti colpiti da COVID 19 direttamente a contatto con loro sia nelle degenze che nelle terapie intensive.

➢  Tutte le altre professionalità tecniche per il supporto alle patologie correlate se presenti nei soggetti positivi.

Tutti i professionisti sono stati esposti ad un rischio potenziale e molti di loro sono risultati poi positivi con sintomi e in alcuni casi hanno richiesto ricoveri in terapie intensive, le informazioni, protocolli e comunicazioni fornite a questi professionisti nelle prime fasi sono state lacunose e non esaustive, ricordiamo che proprio in loro tutela queste segreterie si erano esposte con posizioni chiare. I Segretari Generali hanno illustrato la piattaforma normo – economica al Presidente che il sindacato ha presentato alla Direzione Generale e all’Assessore Regionale del Welfare evidenziando e valorizzando il ruolo delle figure tecniche e sanitarie in base al grado di esposizione del rischio.

Le scriventi si stanno attivando in altri ambiti e con ulteriori interlocutori per riconoscere la valorizzazione economica e di tutela di questi professionisti anche nell’area della sanità privata e nell’area sociosanitaria dove sono presenti e coinvolte la maggior delle altre professionalità.

Milano, 21 aprile 2020

  Le Segreterie Regionali  
  FP CGIL G.Creston   CISL FP L.Olivi   UIL FPL D.Ballabio