Seguici
18 Ottobre 2021 - 15:58
HomePubblicazioneCovid-19 / Sportello di ascolto digitale per chi lavora in sanità

Covid-19 / Sportello di ascolto digitale per chi lavora in sanità

Parte il servizio di ascolto digitale della Fp Cgil – rivolto a iscritte e iscritti, delegate e delegati, Rsu – per fornire un primo sostegno agli operatori della sanità impegnati nella gestione dell’emergenza Coronavirus

22 apr. – Lo sportello di ascolto nasce nell’ambito di un progetto più ampio, “Funzione Protettiva”, che la Fp Cgil sta predisponendo e “dalla inderogabile necessità di offrire uno spazio di ascolto e confronto per gli iscritti che possa, nell’ambito sindacale e al di fuori del contesto lavorativo, esprimere vicinanza ed essere di supporto nell’accogliere il forte disagio che gli operatori stanno vivendo” spiegano il segretario nazionale Michele Vannini e il responsabile Medici e Dirigenti del Servizio Sanitario Nazionale Andrea Filippi.

Uno strumento, gratuito, messo a punto dalla categoria Cgil di fronte alla “prima pandemia della nostra storia”, un’emergenza sanitaria che ha impattato duramente su organizzazione e condizioni di lavoro, esponendo le persone a grandi rischi e fatiche (a maggior ragione laddove lavoratrici e lavoratori di ospedali, strutture sanitarie, ambulatori medici, non hanno avuto i necessari dispositivi di protezione né adeguata profilassi) e così generando forte stress, psicologico e fisico.

Come fruire di questo sportello? Attraverso il sito www.fpcgil.it/funzioneprotettiva e scaricando la piattaforma per video conferenze Webex Meetings. Registrandosi sul sito si riceverà via mail, entro 48 ore, giorno e ora dell’appuntamento, con il link da cliccare per una consultazione psicologica con professionisti del SSN che indirizzeranno le persone a seconda delle necessità.

Il servizio è attivo da lunedì a sabato, ore: 10-13, 15-20.