3 Dec 2021
HomeBrescia“Piove sempre sul bagnato”

“Piove sempre sul bagnato”

Domani a Brescia flash mob delle lavoratrici e dei lavoratori degli appalti scolastici, doppiamente colpiti dalla pandemia. Vocale (Fp Cgil): “Continueremo a lottare, forti di essere dalla parte giusta”

4 giu. – Domani, 5 giugno, a Brescia, in piazza Paolo VI, alle ore 10.30 la Cgil, con le categorie della Filcams (commercio, turismo e servizi) e della Fp (funzione pubblica), organizzano un flash mob con le lavoratrici e i lavoratori degli appalti scolastici. Una categoria che oltre agli effetti prodotti dalle misure per contenere la pandemia – nello specifico, la chiusura delle scuole -, soffrono già da prima di un vulnus nella loro condizione di lavoro, quella di essere assunte con part-time ciclico.

“Sono persone che non vengono pagate durante la pausa estiva, con un ulteriore effetto negativo, cioè il diritto alla pensione che si allunga a fronte del mancato riconoscimenti contributivo nei periodi di stop – commenta Giuseppe Vocale, segretario Fp Cgil Brescia -. Inoltre non godono di ammortizzatori sociali”.

Nemmeno durante il blocco voluto dal governo? “La situazione era inedita, per cui in questo caso la retribuzione è rimasta ma tagliata del 70% e pure corrisposta in ritardo” risponde il sindacalista.

La vertenza ha alle spalle sentenze della Corte Europea e della Cassazione in cui si riconosce a chi opera in part-time ciclico lo stesso trattamento di chi opera in part-time orizzontale o a tempo pieno.

“In particolare la sentenza della Corte Europea non è stata ancora recepita dal nostro Governo – sottolinea Vocale -, così le cause pilota che abbiamo intentato perché l’Inps riconosca a queste lavoratrici e lavoratori, a parità di contributi versati, le 52 settimane lavorative annuali ai fini pensionistici non hanno finora avuto successo. Continueremo a lottare, forti di essere dalla parte giusta”. (ta)