3 Dec 2021
HomeComoComo, i nidi comunali restino a gestione pubblica

Como, i nidi comunali restino a gestione pubblica

Ghirotti (Fp Cgil): “Pubblico fa la differenza, in termini di qualità e di stabilità”

22 giu. – Stop ai nidi comunali a Como? Questa la via intrapresa dalla terza commissione consiliare dell’amministrazione che, con una modifica al regolamento, consente la gestione indiretta di questi servizi pubblici per la prima infanzia (9 strutture, per circa 160 lavoratrici e lavoratori). “Il provvedimento dovrà essere approvato definitivamente in aula e noi intendiamo usare tutti gli strumenti a disposizione per bloccare questa proposta che impoverisce la nostra città di un altro importante servizio pubblico” attacca Alessandra Ghirotti, segretaria generale della Fp Cgil Como, ricordando che sono già state privatizzare le mense scolastiche.

Pubblico è meglio? “Pubblico fa la differenza, in termini di qualità e di stabilità. Non è una questione ideologica ma concreta: ce lo ha mostrato anche questa pandemia. In tutto il paese, i servizi educativi sono stati chiusi, quelli a gestione privata sono stati messi in crisi sul piano occupazionale. Il progetto pedagogico, poi, deve mantenere una sua continuità: è fondamentale per le bambine e i bambini e in esso si traduce un patrimonio di saperi e formazione in capo alle educatrici e agli educatori e incrementato dall’ente locale che, quindi, potrebbe tornare sui suoi passi, come auspichiamo per Como”. (ta)