3 Dec 2021
HomePubblicazioneAggressione agenti PL Bresso / Sindacati: lavoratori sempre più esposti, vanno tutelati

Aggressione agenti PL Bresso / Sindacati: lavoratori sempre più esposti, vanno tutelati

Fp Cgil-Cisl Fp-Uil Fpl sia milanesi che lombarde esprimono non solo solidarietà e auguri ma rivendicano una riforma complessiva della Polizia Locale

20 nov. – La vicenda è complessa, amara e seria, coinvolgendo più settori del lavoro pubblico e un tema molto delicato come è quello della salute mentale. Ieri a Bresso, nel milanese, due agenti della polizia locale sono stati feriti a coltellate da un uomo nel corso di un accertamento sanitario obbligatorio nel suo appartamento. Entrambi gli agenti, come si apprende dalla stampa, sono finiti in ospedale: uno in codice verde, l’altro in codice rosso ma, per fortuna, non è in pericolo di vita.

Le rappresentanze dei lavoratori di Cgil Cisl Uil, sia milanesi, sia lombarde, non hanno espresso solo gli auguri di pronta guarigione ai due lavoratori e la solidarietà a loro e ai colleghi.

I sindacati milanesi hanno scritto al sindaco di Bresso, ai vertici della delegazione trattante, alla comandante della polizia locale di Bresso insieme a tutte le e gli agenti del comando così: “Chiediamo all’Amministrazione di fare una riflessione sull’accaduto e sui compiti che in questo momento ai colleghi della Polizia Locale vengono richiesti, e chi li espongono, anche in questo particolare periodo, a rischi sempre più crescenti. Vi invitiamo ad adoperarvi perché prevalgano cautela e buonsenso, affinché il rischio di tali episodi non debba più presentarsi”.

“Esprimiamo forte rabbia per il non essere ascoltati dalle amministrazioni locali, regionali e nazionali sulla necessità ormai non più procrastinabile di equiparare le tutele dei lavoratori della polizia locale a quelle degli altri corpi di polizia – denunciano i livelli lombardi  -. Basta, non è possibile che gli ufficiali e gli agenti siano condizionati dalle differenti interpretazioni delle varie istituzioni: chiediamo una riforma nazionale complessiva adeguata ai tempi e al mutato quadro”.