9 Dec 2021
HomePaviaCarcere di Vigevano / Operatori sanitari bloccano un focolaio Covid

Carcere di Vigevano / Operatori sanitari bloccano un focolaio Covid

Sturini (Fp Cgil Pavia): è tempo di riconoscere a questo personale l’indennità di malattie infettive

12 gen. – Di sanità penitenziaria si parla poco, nonostante il lavoro importante e delicato che le lavoratrici e i lavoratori svolgono a tutela della salute nelle carceri. “Grazie a un lavoro di equipe, il personale sanitario del carcere di Vigevano è riuscito ad arginare il contagio da Covid-19 che aveva fatto scoppiare un focolaio, con 19 detenuti positivi e altri 11 sospetti – racconta Patrizia Sturini della Fp Cgil Pavia -. Tra sabato e domenica scorsi, le operatrici e gli operatori, con senso di responsabilità e facendo straordinari, hanno lavorato per isolare in un settore tutte le persone contagiate e ce l’hanno fatta. Sarebbe stato un problema ancora più serio se il virus avesse preso ancora più piede nell’istituto penitenziario che ha circa 360 detenuti. Ora il direttore ha acquistato i kit per i test rapidi da eseguire sia agli agenti che al personale sanitario”. La sindacalista plaudendo alle lavoratrici e ai lavoratori – “quando si lavora in equipe i risultati ci sono”, ribadisce –  lancia una stoccata alla Asst pavese a cui fanno capo: “Da un anno chiediamo che a questo personale venga riconosciuta l’indennità di malattie infettive. Sarebbe tempo e sarebbe giusto”. (ta)