9 Dec 2021
HomeBresciaSalute e sicurezza / La Fp Cgil all’Ats Brescia: urgono assunzioni stabili di medici e tecnici della prevenzione

Salute e sicurezza / La Fp Cgil all’Ats Brescia: urgono assunzioni stabili di medici e tecnici della prevenzione

Il segretario generale Moriello: dopo il decreto legge 73/2021 non ci possono essere più alibi

14 giu. 2021 – “Tutti i giorni assistiamo a incidenti sul lavoro, anche mortali, e il nostro territorio purtroppo non è da meno. Per questo abbiamo scritto all’Agenzia di Tutela della Salute di assumere medici e tecnici della prevenzione a tempo indeterminato. Garantire la salute e la sicurezza nei posti di lavoro deve essere un imperativo che non si traduce in un’azione precaria e l’Ats non può continuare a ricorrere ad assunzioni a tempo determinato”. Vincenzo Moriello, segretario generale della Fp Cgil Brescia, di determinato vuole esclusivamente l’impegno per contrastare questa piaga sociale del nostro Paese.

“Non si capisce perché, vista la situazione allarmante e drammatica in cui ci ritroviamo, con il numero costante di morti sul lavoro, non si operi per il cambio di passo necessario. Tanto più di fronte all’opportunità del decreto legge 73/2021 che, all’articolo 50, prevede che si possa derogare ai limiti assunzionali per rafforzare la prevenzione, la vigilanza e la sicurezza nei luoghi di lavoro e così reclutare, in via straordinaria ma a tempo indeterminato medici e tecnici della prevenzione – sottolinea Moriello -. Regione Lombardia, in merito, le ha autorizzate? All’Ats abbiamo chiesto di farcelo sapere e, in caso di risposta contraria, di sollecitare i vertici regionali perché provveda. Dal nostro punto di vista, a tutela della salute e della vita delle lavoratrici e dei lavoratori, non ci possono essere più alibi”.