30 Nov 2021
HomeBresciaReport tavolo di trattativa ASST Spedali Civili 15/7/21

Report tavolo di trattativa ASST Spedali Civili 15/7/21

Giovedì 15 luglio 2021 si è tenuto un tavolo di trattativa con l’Asst degli Spedali Civili di Brescia.

Di seguito le questioni affrontate.

Residuo Fondo 2020: si è affermata al tavolo la linea da noi sostenuta di utilizzare il residuo dei fondi 2020, pari a circa 1.500.000 euro, per assicurare un riconoscimento economico per tutti I 5700 lavoratrici e lavoratori del comparto, attraverso una indennità COVID seconda ondata tra un minimo di circa 200,00 euro ad un massimo di circa 500,00 in base al numero dei turni effettuati nel trimestre ottobre/novembre/dicembre 2020.

L’amministrazione ci presenterà, sulla base di questa intesa di massima, una ipotesi di accordo che dovremmo sottoscrivere mercoledì 21 luglio, in modo da essere messa in pagamento con le retribuzioni di agosto.

Il 21 luglio dovremmo anche siglare l’accordo sulle Rar per poter rispettare il pagamento con la retribuzione di settembre secondo l’intesa regionale.

E sempre il 21 luglio sottoscriveremo finalmente l’accordo sulle relazioni sindacali, con l’auspicio che finalmente si possa aprire una nuova stagione di confronto e contrattazione più proficua per i lavoratori. Abbiamo chiesto ed ottenuto che nella premessa dell’accordo sia scritto che le relazioni sindacali devono avere l’obiettivo di assicurare un servizio pubblico a vantaggio degli utenti/cittadini contemperandolo con gli interessi dei lavoratori.

Sugli incarichi di funzioni abbiamo dovuto ancora una volta rinviare per i ritardi dell’amministrazione che non ci ha fornito le informazioni che abbiamo chiesto sulla mappatura dei nuovi incarichi, sulle risorse economiche disponibili, e dati certi sulla situazione in essere di posizioni organizzative e coordinamenti.

In dirittura di arrivo è anche il regolamento sulle funzioni tecniche in applicazione dell’art. 113 del codice degli appalti.

Una giornata di trattativa con luci e qualche ombra, ma che ha visto affermare, dal punto di vista economico, il cuore del nostra posizione: tutte le risorse disponibili devono dare una risposta salariale all’insieme delle lavoratrici e dei lavoratori.

Per questa ragione abbiamo rilanciato anche la nostra richiesta di apertura fin dai prossimi incontri del confronto sulle progressioni orizzontali. Il nostro obiettivo è raggiungere un accordo entro l’autunno per assicurare a tutti un avanzamento economico dentro le categorie.

                     FP CGIL Brescia