30 Nov 2021
HomeNewsAfghanistan, subito corridoi umanitari e rispetto dei diritti

Afghanistan, subito corridoi umanitari e rispetto dei diritti

🔴 “Aprire subito corridoi umanitari, garantire i diritti umani internazionalmente riconosciuti, i diritti delle donne, i diritti di tutto il mondo del lavoro. Il governo italiano e la comunità internazionale siano parte attiva”. Così Cgil Cgil Uil, guardando con preoccupazione alla drammatica situazione in Afghanistan: ➡️ https://bit.ly/3xY4Odk

🔴 A questo link, invece, troverete la petizione di “Insieme per l’Afghanistan” dove, tra le richieste all’Italia e all’Europa c’è anche quella di impegnarsi “per una evacuazione immediata senza esclusioni, accogliendo subito tutti quelli che scappano dai talebani: le donne single o sole con figli, le ragazze e persone LGBT+, le persone anziane senza rete di protezione, le attiviste e attivisti per i diritti umani, le giornaliste e i giornalisti, gli insegnanti, gli studenti, le operatrici e gli operatori sanitari e sociali e chi ha lavorato in programmi umanitari e di sviluppo con le organizzazioni internazionali. Per tutte queste persone c’è la possibilità di sfuggire ora alle violenze che le attendono in un regime integralista e intollerante. Va organizzata l’evacuazione immediata di chi è in serio pericolo, senza esclusioni. Tra qualche settimana potrebbe non essere più possibile”. ➡️ https://bit.ly/3iUECvG

🔴 Il messaggio della Cgil Lombardia ➡️ https://bit.ly/3yZMBgC