Seguici
18 Ottobre 2021 - 17:53
HomeBresciaSpedali Civili: a rischio l’asilo nido aziendale per i turnisti, chiuso in un battibaleno!!

Spedali Civili: a rischio l’asilo nido aziendale per i turnisti, chiuso in un battibaleno!!

Comunicato stampa FP CGIL Brescia

Esprimiamo la nostra solidarietà alle mamme e ai papà dipendenti dell’ospedale civile di Brescia che, in vista dell’imminente ripartenza della scuola nel mese di settembre, ad oggi non hanno ancora certezza sulla prosecuzione del servizio di nido aziendale; servizio che da anni viene garantito con ampie fasce orarie strutturate ad hoc per il personale turnista.

Questo progetto, nato dal coinvolgimento dell’Azienda Spedali Civili e del Comune di Brescia, proprietario dell’immobile,  nonché del privato sociale con il lavoro diretto della cooperativa Elefanti Volanti,  ha rappresentato per l’intera collettività un servizio all’avanguardia,  che ha permesso negli anni la realizzazione della cosiddetta conciliazione vita lavoro, consentendo al personale sanitario di gestire figli e turni, all’ospedale di organizzare e garantire le prestazioni sanitarie e all’utenza di riceverle al meglio.

Gli ultimi avvenimenti che hanno visto l’azienda ospedaliera fuori dalla convenzione con il Comune, con la conseguente impossibilità di erogare il servizio per i turnisti come “nido aziendale” con le relative agevolazioni, ci hanno spinto a scrivere all’azienda e al Comune.

Crediamo sia necessario trovare soluzioni condivise e finanziare risorse al fine di ripristinare ed allargare il servizio anche nei plessi periferici dell’ospedale.

Sarebbe davvero grave, da parte di due istituzioni così importanti per la città come ospedale e comune, lasciare a piedi le famiglie che, con così poco preavviso dovrebbero organizzarsi e aspettare interventi di welfarizzazione del servizio, che, anche se previsti dal contratto collettivo e dalle norme, non saranno di imminente realizzazione.

Ci aspettiamo pertanto che Spedali Civili e Comune si facciano carico insieme di queste richieste da parte dei lavoratori/cittadini, rappresentando al meglio lo spirito istituzionale e sociale all’avanguardia di questa città, invece di accentuare atteggiamenti di evitamento del problema.

Chiediamo pertanto un incontro urgente con tutti gli attori coinvolti per la gestione di questa situazione sia per il breve che per il lungo periodo.

Brescia, 25.08.2021

per la FP CGIL Brescia, Vincenzo Moriello (segretario generale) e Francesca Baruffaldi (segretaria)