3 Dec 2021
HomeComoCa’ d’Industria / Il 25 settembre è sciopero generale

Ca’ d’Industria / Il 25 settembre è sciopero generale

Sindacati e Rsu schierati contro il passaggio al contratto Uneba per i nuovi assunti. Ghirotti (Fp Cgil Como): no a disparità di trattamento all’interno di uno stesso ente. Giù le mani dal contratto della sanità pubblica e delle funzioni locali

17 sett. 2021 – Sabato 25 settembre le lavoratrici e i lavoratori della Fondazione Ca’ d’Industria, dopo la mobilitazione di questi mesi, scendono in sciopero. Con un corteo che attraverserà, dalla sede di via Brambilla, il centro di Como dalle ore 9.30 alle 12.30.

A indicare le ragioni della protesta unitaria, la segretaria generale della Fp Cgil locale. “Dal 1° ottobre la Fondazione vuole applicare ai nuovi assunti il contratto Uneba, causando disparità di trattamento all’interno dell’ente, che ha circa 360 operatrici e operatori, in parte con il contratto della sanità e in parte delle funzioni locali. Quindi il salto è da contratti pubblici a un contratto privato e di minor favore, peraltro con posti a tempo determinato, con un concorso bandito per operatori socio sanitari – spiega Alessandra Ghirotti -. Un bando che arriva dopo gli esuberi prospettati a luglio dalla Fondazione a causa dei posti letto vuoti. Forse prima bisognerebbe porsi l’obiettivo di tornare a riempire quei letti, offrendo un servizio d’eccellenza come storicamente è stato” commenta sarcastica la segretaria generale.

A detta dei sindacati e della Rsu, quello che serve a Ca’ d’Industria è “un Piano di rilancio condiviso con le Istituzioni cittadine (in particolare del Comune di Como) e con il sostegno da parte di Regione Lombardia, serve progettare forme alternative di assistenza ed un’offerta di servizi all’avanguardia che sia di qualità per gli ospiti anziani e per gli operatori.”