30 Nov 2021
HomePaviaCoop sociali / A Pavia una sentenza pilota sull’Ert

Coop sociali / A Pavia una sentenza pilota sull’Ert

Molinari (Fp Cgil): “Una lavoratrice coraggiosa ha accettato di fare causa a Opera e Servizi per vedersi finalmente riconoscere l’elemento retributivo territoriale. Il giudice le ha dato ragione”

17 nov. 2021 – Vinta una causa sull’elemento retributivo territoriale (Ert), che con il contratto nazionale delle cooperativa sociali 2017-2019 ora si chiama premio territoriale di risultato. “Ma quello è” commenta Giancarla Molinari della Fp Cgil Pavia, nel raccontarci il fatto.

La cooperativa Opera e Servizi nel 2015 aveva vinto un appalto per il servizio di ausiliariato in tutti gli ospedali del nostro territorio. Peccato che, nonostante i suoi bilanci fossero a posto, ammantasse la scusante di difficoltà economiche per non pagare alle lavoratrici e lavoratori questo premio variabile – spiega Molinari -. Sul piano sindacale abbiamo fatto tante battaglie, aperto lo stato di agitazione, fatto l’incontro in Prefettura. Abbiamo posto la questione alla Asst per l’inadempienza della cooperativa non solo al rispetto del contratto nazionale ma anche all’accordo di secondo livello. Ma intanto Opera e Servizi, come protetta da una campana di vetro, continuava a non pagare l’Ert”.

E poi? “Una lavoratrice coraggiosa ha accettato di fare causa. Il giudice, qualche giorno fa, con sentenza del 13 novembre – una sorta di sentenza pilota in questo ambito –, ci ha dato ragione, condannando la cooperativa a pagare alla lavoratrice l’Ert negli importi dovuti, visto che non ha dimostrato di aver ottenuto l’esonero a farlo. E saranno anche a suo carico le spese di soccombenza – risponde la sindacalista -. Al risultato di questa sentenza ha contribuito anche il Comitato Misto Paritetico che è stato sempre puntuale nel fornire le risposte necessarie. Siamo dunque soddisfatti – aggiunge Molinari -. Vorremmo che le lavoratrici e i lavoratori avessero più coraggio nel rivendicare i propri diritti, sapendo che il sindacato è con loro”.