25 Jan 2022
HomeIn evidenzaAsst Lecco / Fp Cgil firma l’accordo sui tempi di vestizione

Asst Lecco / Fp Cgil firma l’accordo sui tempi di vestizione

Il segretario provinciale Tramparulo: “Un risultato da ascrivere alla nostra tenacia

13 gen. 2022 – Sciolta la riserva, la Fp Cgil Lecco ha firmato l’accordo quadro sui tempi di vestizione per le lavoratrici e i lavoratori della Asst.

“Un risultato da ascrivere alla nostra tenacia. Siamo andati avanti anche quando ci davano dei marziani: noi sui tempi di vestizione e consegna volevamo l’accordo, volevamo risposte concrete per gli oltre 1000 dipendenti. Ora che la copertura economica c’è, visto che l’azienda socio sanitaria si è impegnata a ottenere da Regione Lombardia le risorse necessarie, e le nostre iscritte e iscritti hanno dato parere favorevole, abbiamo siglato l’intesa, sciogliendo la riserva posta lo scorso dicembre” racconta Lello Tramparulo, segretario generale della categoria provinciale.

Punti principali dell’accordo? “Intanto, a monte, ai dipendenti della Asst viene riconosciuto un diritto senza passare dai tribunali. Lavoratrici e lavoratori potranno scegliere in libertà se aderire o meno, vedendosi riconoscere 5 anni di arretrati e 7 minuti per ogni effettiva giornata di presenza – risponde il sindacalista -. Noi qui puntavamo ai 10 minuti e sarebbe stato il top, peccato averlo sostenuto solo come Cgil ma siamo comunque orgogliosi di averlo fatto”.

Tramparulo precisa che l’accordo ha un impianto complesso, per cui “si dovranno siglare singole conciliazioni per ogni lavoratore, che si vedrà riconoscere una somma in base alla presenza e ai tempi di prescrizione. Per chi vuole diversamente, resterà immutata la possibilità di proseguire i percorsi vertenziali”.

Allora, tribunali sì o tribunali no? “L’accordo per evitarli c’è e questo riconoscimento ci pare una notizia positiva per le lavoratrici e i lavoratori, alle prese con la durezza delle ondate pandemiche. Lo ribadisco: potranno scegliere. Per noi – aggiunge Tramparulo – questo accordo segna una evoluzione positiva rispetto alla pagina buia registrata sul piano delle relazioni sindacali, quando come Fp Cgil e con la Rsu non abbiamo firmato l’accordo decentrato 2021”.