27 May 2022
HomeBresciaElezioni RSU 2022, a Brescia la Funzione Pubblica Cgil si conferma il primo sindacato

Elezioni RSU 2022, a Brescia la Funzione Pubblica Cgil si conferma il primo sindacato

COMUNICATO STAMPA

Elezioni RSU 2022, a Brescia la Funzione Pubblica Cgil si conferma il primo sindacato. Nel Comune di Brescia la FP CGIL sfiora il 50%, in Provincia arriva al 65%

La Fp Cgil si conferma il primo sindacato del pubblico impiego a Brescia. A dirlo è il responso dei risultati delle votazioni delle Rsu (le Rappresentanze sindacali unitarie) del pubblico impiego. I dati riguardano il 90% dei luoghi di lavoro dove si è votato e non sono ancora definitivi (gli enti hanno tempo ancora alcuni giorni per terminare le procedure).

Fatta questa premessa, il primo dato di rilievo che emerge nel comprensorio bresciano è l’alta partecipazione al voto. Su 12.166 aventi diritto, hanno votato 9.088 lavoratrici e lavoratori, con un’affluenza pari a circa il 75%. «Questo è sicuramente un primo dato da sottolineare positivamente – afferma il segretario della Fp Cgil Brescia Vincenzo Moriello -. La partecipazione al voto è stata più che buona e, in tempi di crisi della rappresentanza, non era affatto scontato». La Fp Cgil, come detto, si conferma come primo sindacato a livello provinciale, con una crescita sia in termini percentuali che di voti, avendo raccolto il 33,1% dei voti. «Positivo – osserva Moriello – è anche il risultato confederale nel suo complesso. Cgil, Cisl e Uil hanno infatti ottenuto circa l’80% dei voti, in continuità con il passato».

Entrando nei dettagli, negli enti locali la Fp Cgil Brescia fa il pieno di consensi. Nel Comune di Brescia, a fronte di una calo dell’affluenza, la Fp Cgil cresce anche in voti assoluti e sfiora il 50%. Maggioranza assoluta anche in Camera di Commercio, in Provincia la Fp Cgil raggiunge addirittura il 65%. La Fp Cgil è il primo sindacato in quasi tutti i Comuni nei quali è presente ed ha la maggioranza assoluta in Comuni quali Sarezzo, Gardone Val Trompia, Rezzato, Botticino, Calcinato, Sirmione.

Buoni risultati anche nelle cosiddette Funzioni Centrali, dove la FP Cgil conferma sostanzialmente i consensi ed è il primo sindacato in Procura generale, in Questura e al Tar, è in forte crescita al Palazzo di Giustizia (Tribunale e Corte d’appello) dove le sue delegate sono al primo posto come preferenze. La Fp Cgil supera il 50% anche all’Ispettorato Territoriale Lavoro (ITL).

Per quanto riguarda la Sanità ci sono incoraggianti segnali di crescita. Nell’ASST Garda, pur non essendo il primo sindacato, la Fp Cgil cresce in modo significativo, a conferma del positivo lavoro di rappresentanza svolto negli ultimi anni. All’Istituto zooprofilattico – dove è in corso una importante vertenza per il riconoscimento della professionalità dei ricercatori precari – la Fp Cgil è il primo sindacato tra i confederali.

Un discorso a sé va infine fatto per l’Ospedale Civile, dove purtroppo non è stato raggiunto il quorum (ha votato il 44% circa degli aventi diritto) e dove per regolamento delle Rsu si dovrà rivotare con le stesse liste e gli stessi candidati il 3,4,5 maggio. «Il mancato raggiungimento del quorum è il segno evidente di un malessere diffuso – afferma Moriello -. Nelle prossime settimane ci impegneremo al massimo, e l’auspicio è che così venga fatto da tutti, per ricordare l’importanza del voto, strumento fondamentale per cambiare la situazione attuale e iniziare a costruire il cambiamento. Da tempo lavoratrici e lavoratori del Civile sono sotto pressione per la scarsità di organici e perché oramai non riescono a vedere garantiti nemmeno più diritti fondamentali quali le ferie e il riposo. Ma cambiare è possibile e siamo fiduciosi che si possa iniziare a farlo a partire dal voto del 3,4,5 maggio».

BRESCIA, 14.04.2022