24 May 2022
HomeComoComune di Carugo in stato di agitazione

Comune di Carugo in stato di agitazione

Macrì (Fp Cgil Como): “Inaccettabile il silenzio dell’amministrazione sulle richieste d’incontro avanzate da Rsu e sindacati per saldare la produttività e procedere a nuove assunzioni”

6 mag. 2022 – Indetto lo stato di agitazione al Comune di Carugo. Cgil e Uil di categoria hanno deciso di fare partire la mobilitazione sindacale visto che dal settembre 2021 amministrazione e sindaco snobbano le richieste di incontro avanzate “per la gestione del personale e delle risorse ad esso destinate”.

Dal Comune di Carugo dipendono 23 lavoratrici e lavoratori. “È inaccettabile che l’amministrazione, nonostante numerosi solleciti della RSU e delle organizzazioni sindacali, non abbia ancora definito una data di incontro né ritenga una priorità saldare quanto dovuto alle lavoratrici e ai lavoratori in termini di produttività e salario accessorio degli ultimi due anni, quelli della pandemia in cui si sono prodigati per garantire i servizi essenziali alla cittadinanza – afferma Stefania Macrì della Fp Cgil Como -. Inoltre, è necessario assumere quanto prima nuovo personale per mettere mano a un’organizzazione del lavoro sempre più gravosa per i dipendenti, evitando così anche ricadute negative sui servizi”.