12 Aug 2022
HomeComoMense scolastiche / A Como i sindacati si oppongono all’affido di via Sinigaglia

Mense scolastiche / A Como i sindacati si oppongono all’affido di via Sinigaglia

Ghirotti (Fp Cgil): “La nuova Giunta mostra spregio delle relazioni sindacali. Chiediamo che la delibera dell’esternalizzazione venga revocata e, invece, che si proceda in tempi brevi ad assumere personale”

28 lug. 2022 – Alle dipendenze delle amministrazioni comunali ci sono anche le lavoratrici e i lavoratori delle mense scolastiche. A Como attualmente ci sono 43 operatrici ma sono poche e così il Comune ha deciso di esternalizzare. Nello specifico, la cucina della primaria di via Sinigaglia.

“Già in passato avevamo chiesto di assumere personale nel settore della ristorazione, ma nessuna sostituzione è stata fatta. Il blocco delle assunzioni disposto fino a qualche anno fa non è più attivo nella pubblica amministrazione quindi il personale del settore cessato poteva essere sostituito, garantendo il servizio in condizioni migliori per il personale coinvolto” attaccano Cgil Cisl Uil della funzione pubblica comasca.

“Le relazioni sindacali non sono partite benissimo con la nuova Giunta comunale. Abbiamo chiesto un incontro per confrontarci su quest’altra esternalizzazione che è stata deliberata prima del passaggio con le organizzazioni sindacali e la Rsu. Un comportamento gravissimo – afferma Alessandra Ghirotti, segretaria generale della Fp Cgil Como -. La Giunta può e deve cambiare passo. Chiediamo la revoca della delibera e, contestualmente, assunzioni di personale, anche a chiamata diretta e nel più breve tempo possibile. Il servizio pubblico non va impoverito a favore dei profitti privati che speculano, anche contrattualmente, sulle spalle delle lavoratrici e dei lavoratori, ma va rafforzato come bene prezioso della collettività”.