16 Apr 2024
HomeBresciaCfp Zanardelli di Brescia / Firmato il regolamento sulle progressioni economiche orizzontali

Cfp Zanardelli di Brescia / Firmato il regolamento sulle progressioni economiche orizzontali

Sinis (Fp Cgil): “Dalla costituzione dell’azienda Zanardelli, nel 2004, non si era mai riusciti ad avere la forza sindacale per ottenere questo risultato”

5 ott. 2022 – Siglato, tra Centro formativo provinciale Zanardelli di Brescia e sindacati, l’accordo che disciplina i criteri per le progressioni economiche orizzontali.

“Sono mesi che ci lavoriamo al regolamento sulle Peo al Cfp, abbiamo raggiunto un buon risultato per la valorizzazione delle lavoratrici e dei lavoratori dell’ente” commenta Diego Sinis, segretario della Fp Cgil Brescia.

Quali sono i requisiti per avere le Peo? “Le progressioni, con cui il Cfp riconosce sul piano economico le competenze professionali sviluppate dalle lavoratrici e dai lavoratori e i risultati individuali e collettivi, sono assegnate al 50% dei dipendenti a tempo indeterminato (la maggioranza, sui 300 dipendenti complessivi) con almeno 24 mesi di fila nella stessa posizione economica e garantendo le pari opportunità” risponde Sinis.

Quindi viene fatta una selezione? “Certo, in base al personale in servizio al 1° gennaio dell’anno di riferimento. Le progressioni orizzontali saranno assegnabili solo a fronte di un’adeguata copertura delle risorse stabili del fondo, secondo quando previsto dal contratto decentrato, e varranno solo per l’anno in cui si è stati selezionati. Le Peo potranno essere attribuite solo una volta al singolo dipendente, nell’arco del triennio e saranno precluse a chi è stato destinatario di sanzioni disciplinari superiori alla censura o con punteggio di valutazione inferiore a 75/100. Le progressioni verranno fatte nella misura di 120 il primo anno e a seguire nel triennio con un investimento di circa 240mila euro.

Come si valutano la performance individuale e quella collettiva? “La media del triennio per la prima è di 65 punti su 100, alla seconda può essere riconosciuto un massimo di 35/100. La graduatoria unica procederà in ordine decrescente, partendo dunque da chi ha avuto il punteggio più alto”.

E per chi arriva pari? “In prima battuta si guarderà a chi ha più anzianità di servizio nella posizione economica, in seconda all’anzianità anagrafica”.

Perché questo accordo è un buon risultato? “Dalla costituzione dell’azienda Zanardelli, nel 2004, non si era mai riusciti ad avere la forza sindacale per ottenere questo risultato”.