29 Feb 2024
HomeNotizie congressuali“Senza un piano straordinario di assunzioni non avremo più un servizio pubblico”

“Senza un piano straordinario di assunzioni non avremo più un servizio pubblico”

Manuela Vanoli, segretaria generale Fp Cgil Lombardia, interviene nella giornata di chiusura del  XIII Congresso della CGIL Lombardia ad Assago

2 feb. 2023 – La tenuta dei servizi erogati dal pubblico è seriamente messa a rischio per via delle pesanti carenze di lavoratrici e lavoratori.

“La stima fatta dalla Funzione Pubblica CGIL nazionale, basata su dati reali, analizzando le carenze attuali e i futuri pensionamenti (l’età media del dipendente pubblico è superiore ai 50 anni) è di un fabbisogno di personale nelle pubbliche amministrazioni pari a 1.200.000 unità entro il 2030. Non credo servano spiegazioni per capire cosa ne sarà dei servizi pubblici senza queste assunzioni” ha detto Manuela Vanoli, segretaria generale Fp Cgil Lombardia, intervenendo al XIII Congresso della Cgil lombarda.

“La stima la abbiamo anche sul dato regionale – ha aggiunto -: in un contesto già di grave carenza di organico, un’analisi su diversi profili (funzionari INPS, cancellieri degli uffici giudiziari, personale educativo e servizi sociali, medici di medicina generale e infermieri) mostra un dato allarmante: fra tre anni la percentuale dei pensionamenti sarà del 28% nelle funzioni centrali, del 20% negli enti locali e del 16% in sanità, per diventare rispettivamente, fra 9 anni, del 52%, del 45% e del 36%”.

Quindi? “Senza un piano straordinario di assunzioni non avremo più un servizio pubblico”.

-> Per tutte le notizie e i materiali sul Congresso Confederale lombardo: https://www.cgil.lombardia.it