20 Jun 2024
HomePubblicazioneInps Lombardia / Dall’assemblea Fp Cgil regionale i timori per la tenuta dell’ente

Inps Lombardia / Dall’assemblea Fp Cgil regionale i timori per la tenuta dell’ente

Inps

Il segretario Pusceddu: “Se l’Inps è solido, le tutele per le persone sono più stabili. La riduzione degli organici significa invece indebolire il tessuto sociale. Come Fp Cgil contrasteremo con forza ogni tentativo di minare la tenuta dell’istituto”

14 mar. 2023 – “La Lombardia, nonostante le previste assegnazioni di chi ha vinto il recente concorso all’Inps, avrà meno personale rispetto a tre anni fa e a ciò si aggiungeranno i prossimi pensionamenti. Questa gravissima carenza di organici mette a rischio la tenuta dei servizi, con la chiusura delle agenzie e dei presidi sul territorio”. Dino Pusceddu, segretario Fp Cgil Lombardia, nell’assemblea regionale organizzata oggi con le lavoratrici e i lavoratori dell’Istituto previdenziale, oltre 400 le presenze, ha fatto il punto sul quadro già critico in cui versa l’ente e sulle prospettive che non sono delle migliori.

Senza il numero adeguato di operatrici e operatori, non solo non si riesce a espletare, per mancanza di tempo dedicato, il trasferimento delle competenze da parte del personale con più esperienza, passaggio fondamentale, ma queste stesse competenze vengono via via meno e quindi di perdono letteralmente servizi sul territorio. Questo significa fare arretrare il perimetro pubblico e noi non ci stiamo”, spiega Pusceddu.

Proposte?È il modello organizzativo che va ripensato nel suo complesso: le lavoratrici e i lavoratori hanno raccontato dei carichi di lavoro ormai insopportabili e che rallentano anche le prestazioni erogate a cittadine e cittadini. Servono più assunzioni e la formazione dei nuovi assunti, attraverso i saperi di chi lavora nell’istituto da più tempo, va assolutamente garantita. Se l’Inps è solido, le tutele per le persone sono più stabili. La riduzione degli organici significa invece indebolire il tessuto sociale. Come Fp Cgil contrasteremo con forza ogni tentativo di minare la tenuta dell’istituto”.