16 Apr 2024
HomePubblicazioneAutonomia differenziata, un progetto da fermare

Autonomia differenziata, un progetto da fermare

Martedì 6 giugno, a Verona, iniziativa Cgil Veneto, Cgil Lombardia e Cgil Emilia Romagna per fermare il ddl Calderoli. Conclude il segretario generale Cgil, Maurizio Landini

1 giu. 2023 – “Autonomia differenziata, un progetto da fermare” è il titolo e cuore dell’iniziativa organizzata da Cgil Veneto, Cgil Lombardia e Cgil Emilia Romagna a Verona, presso l’Auditorium Verdi del Centro Congressi Fiera, martedì 6 giugno, dalle ore 14, 

“Delegate e delegati, pensionate e pensionati, studentesse e studenti si confronteranno sui rischi che il Disegno di Legge Calderoli, se approvato dal Parlamento, rappresenterà per le loro condizioni di vita e di lavoro“, si legge nel comunicato stampa diffuso.

A indrodurre i lavori, Christian Ferrari, segretario Cgil nazionale.

Due i panel. Al primo,  con studenti, lavoratrici e lavoratori del settore pubblico, della scuola, del manifatturiero e del terziario, pensionate e pensionati, il giuslavorista Mario Ricciardi.

Al secondo, amministratori locali (tra cui Igor Taruffi, assessore regionale dell’Emilia Romagna) e i segretari generali delle tre confederazioni regionali, Tiziana Basso (Veneto), Alessandro Pagano (Lombardia), Massimo Bussandri (Emilia Romagna).

Al segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, le conclusioni.

Prevista la diretta streaming sui canali facebook e YouTube di Collettiva.it

Volantino