16 Apr 2024
HomeMilanoFDG-Santa Maria Nascente / Torna il contratto della Sanità privata

FDG-Santa Maria Nascente / Torna il contratto della Sanità privata

Santa Maria Nascente - FDG

Coinvolti circa 115 lavoratrici e lavoratori del settore assistenziale e riabilitativo. Guarneri e Tramparulo (Fp Cgil): “Un’intesa che, dal 2024, riunirà tutto il personale dipendente sotto un unico contratto. Grande soddisfazione”

24 lug. 2023 – “A circa 115 lavoratrici e lavoratori, personale assistenziale e riabilitativo del centro diurno per disabili, della residenza sanitario-assistenziale per disabili e dell’istituto di ricovero e cura a carattere scientifico della Santa Maria Nascente, uno dei poli milanesi della Don Gnocchi, dal 1° gennaio 2024 tornerà a essere applicato il ccnl della Sanità privata. Finalmente ora tutti i dipendenti della sede di via Capecelatro tornano ad avere un unico contratto e quello a condizioni di miglior beneficio, nel rispetto di un lavoro svolto ogni giorno con responsabilità e dedizione”, afferma Isa Guarneri, segretaria della Fp Cgil metropolitana.

Dopo la dura vertenza con l’Associazione La Nostra Famiglia e l’accordo raggiunto con la Lega del Filo d’Oro, un’altra struttura del composito mondo dei servizi alla persona torna ad applicare il contratto nazionale della Sanità privata. Siamo molto soddisfatti. L’accordo siglato a Roma con la Fondazione Don Gnocchi segna un importante segnale di discontinuità rispetto alle scelte datoriali della sanità privata – dichiara Lello Tramparulo, segretario Fp Cgil Lombardia -. Dopo anni di contrasto posto in essere dalla nostra organizzazione sindacale, in prima fila, alla politica dei cambi contrattuali, finalmente si ripristina il contratto della sanità privata alle lavoratrici e lavoratori che, negli anni, hanno sostenuto anche grandi sacrifici per venire incontro alle problematiche dell’ente. Saranno loro, a settembre, a valutare la preintesa siglata oggi a livello unitario. Nel frattempo, continuerà il pressing sindacale per raggiungere anche il rinnovo del contratto nazionale della Sanità privata, per decine di migliaia di lavoratrici e lavoratori”.

Comunicato stampa unitario