29 Feb 2024
HomePubblicazioneFp Cgil Ticino Olona / Roberto Nania eletto segretario generale

Fp Cgil Ticino Olona / Roberto Nania eletto segretario generale

48 anni, prende il posto di Vera Addamo, a fine mandato

13 dic. 2023 – Roberto Nania è il nuovo segretario generale della Fp Cgil Ticino Olona, al posto di Vera Addamo che esce dalla categoria per fine mandato.

Nato nel territorio varesino da genitori siciliani, 48 anni compiuti il mese scorso, sposato, padre di un ragazzo di 11 anni e di una bambina di 8, laurea in giurisprudenza, Nania ha un percorso lavorativo tutto interno alla Cgil.

A partire dallo stage universitario presso l’Ufficio vertenze della Camera del Lavoro di Varese, per poi passare, dal 2004 al 2010 a quello della Camera del Lavoro di Milano. Segue un periodo prima all’Ufficio vertenze milanese della Fillea e poi, dal 2012 al marzo del 2016, l’incarico da funzionario sempre per la categoria degli edili.

Alla Fp Cgil Ticino Olona approda, da segretario, a primavera inoltrata dello stesso anno, con deleghe al Socio sanitario assistenziale educativo privato e alle Funzioni Locali. A queste si aggiunge nel tempo l’organizzazione.

Quali sono le priorità, ora, da segretario generale? “Intendo proseguire il lavoro che come gruppo dirigente abbiamo svolto in questi anni. Un lavoro che inizia dall’ascolto dei bisogni delle lavoratrici e dei lavoratori e che si traduce in politiche sindacali per la dignità del lavoro in ogni luogo – risponde Nania -. Sarà determinante la lotta per salvaguardare i servizi pubblici, presidi di prossimità che garantiscono diritti di cittadinanza, e per contrastare le esternalizzazioni”.

Il 2024 si avvicina. “Sarà, come sempre quando si vogliono affermare ed estendere diritti, un anno molto impegnativo, in uno scenario nazionale e internazionale molto fragile e complesso. Come categoria manterremo l’ancoraggio ai principi basilari della Costituzione, la nostra ‘Via Maestra’ sempre più sotto attacco e sempre più da difendere. Lo scorso 17 novembre lo abbiamo fatto anche attraverso lo sciopero nazionale con Cgil e Uil, e per dire la nostra contro una legge di bilancio iniqua e sbagliata – argomenta il neo segretario generale della Fp Cgil Ticino Olona -. Continueremo a rivendicare, per tutte le lavoratrici e i lavoratori, anche attraverso la contrattazione di secondo livello, retribuzioni adeguate all’inflazione che ha divorato i salari in questi ultimi anni, un luogo di lavoro sicuro, l’accesso alle misure di conciliazione vita e lavoro e quindi rinnovi contrattuali appropriati e che riconoscano il valore delle professionalità che, con contratti pubblici e privati, mandano avanti i servizi pubblici”.

Le Pubbliche Amministrazioni in particolare hanno bisogno di personale. “Il piano straordinario di assunzioni è e resta il nostro chiodo fisso, in base a bisogni reali, e va messo in campo con urgenza. Senza lavoratrici e lavoratori il welfare muore e noi dobbiamo fermare questo obiettivo politico della destra. Contro lo smantellamento dei servizi pubblici è cruciale la piena occupazione”.

Nania passa poi ai ringraziamenti. “La mia riconoscenza va alla segreteria, a quanti hanno condiviso con me un percorso comune intenso e pieno di soddisfazioni, in primo luogo a Vera Addamo, segretaria generale uscente, esempio di passione e competenza, e Pietro Coppola punto di forza della Fp Cgil Ticino-Olona. E, più in generale, ringrazio tutto il gruppo dirigente della Cgil e della categoria, e le delegate e i delegati, le lavoratrici e i lavoratori che ho intercettato in tutti questi anni grazie al nostro quadrato rosso. Con tante e tanti di loro la strada continua”.