16 Apr 2024
HomePubblicazionePrevidenza / L’assemblea della Fp Cgil Ticino Olona con le lavoratrici e i lavoratori degli enti locali

Previdenza / L’assemblea della Fp Cgil Ticino Olona con le lavoratrici e i lavoratori degli enti locali

assemblea on line Fp Cgil Ticino Olona

Il segretario generale Roberto Nania: “Le lavoratrici e i lavoratori hanno dato una risposta forte di partecipazione, avendo compreso il peso di questi temi che stiamo portando avanti sul piano rivendicativo”

15 feb. 2024 – Quello della previdenza è da anni tema caldo, viste le varie riforme intervenute sul sistema. La Fp Cgil Ticino Olona, sulla materia, ha organizzato oggi da remoto un’assemblea con le lavoratrici e i lavoratori di tutti gli enti locali del territorio, iscritti e simpatizzanti.

“L’incontro è stato molto partecipato, con un centinaio di persone in collegamento – racconta Roberto Nania, segretario generale della categoria -. Abbiamo trattato tre temi che sono tra loro interconnessi: la campagna Ecocert per i dipendenti pubblici, il taglio delle pensioni, le potenzialità del Fondo Perseo Sirio”.

Temi che sono stati affrontati dal segretario Fp Cgil Lombardia Dino Pusceddu con il contributo della direttrice del Patronato Inca del Ticino Olona, Elisa Rebecchi.

“La partita previdenziale si inserisce nelle nostre rivendicazioni politiche – continua Nania -. Il taglio alle pensioni dei pubblici dipendenti, insieme al mancato appostamento di risorse sufficienti per il rinnovo dei contratti e per le assunzioni, sono stati tra i temi che hanno caratterizzato lo sciopero dello scorso 17 novembre. Il peggioramento della legge Fornero e la piega che hanno preso le pensioni con la legge di bilancio 2024 sono alla base dell’attuale conflitto sindacale. L’opportunità di chiedere attraverso il Patronato Inca l’estratto conto certificativo all’Inps, per verificare la propria posizione previdenziale e sistemare eventuali buchi, è un importante sostegno che la Cgil, da novembre 2023, offre al personale delle pubbliche amministrazioni. Inoltre puntiamo molto sulla campagna informativa relativa alle potenzialità del fondo sul fondo di previdenza complementare”, aggiunge il dirigente sindacale.

Quindi il tema è concreto e politico. “Le lavoratrici e i lavoratori, ancora una volta, hanno dato una risposta forte di partecipazione avendo compreso il peso di questi temi che stiamo portando avanti sul piano rivendicativo. Non c’è quindi solo l’interesse di ciascuno a tutelare la propria posizione individuale ma la reale consapevolezza che la Funzione Pubblica Cgil opera quotidianamente, nella logica della tutela individuale e della tutela collettiva, per modificare, in un percorso vertenziale il quadro”.