5 Dec 2022
HomePubblicazioneAREU / Accordo per il riconoscimento delle professionalità del comparto

AREU / Accordo per il riconoscimento delle professionalità del comparto

Guarneri, Fp Cgil, aggiorna sul tavolo regionale lombardo: data opportunità di carriera a operatori tecnici delle centrali operative

14 feb. – “Con l’accordo siglato ieri in AREU viene dato un riconoscimento a tutte le professionalità del comparto, cioè oltre 200 persone”. Isa Guarneri segue per la Fp Cgil Lombardia le trattative all’Agenzia regionale emergenza urgenza.

Il tavolo di ieri ha prodotto dei buoni risultati. Uno, appunto, l’intesa per  il riconoscimento professionale degli operatori tecnici delle centrali operative, per cui AREU si è impegnata a bandire un concorso entro fine 2020 “per dare loro l’opportunità della categoria economica BS. Attualmente sono tutti inquadrati in B, così, con la riserva non superiore al 50% dei posti prevista dalla riforma Madia, questo concorso può aprire loro la carriera – spiega Guarneri -. Sono coinvolti gli operatori delle tre sedi della Centrale Unica di Risposta (CUR) del Servizio NUE 112.”

Un altro risultato ottenuto sono le progressioni economiche orizzontali che partiranno a far data dal 1° gennaio 2020, interessando il personale della sede centrale di AREU, i lavoratori del sistema regionale rimasti esclusi dalle peo nella loro azienda prima di passare in AREU, il personale che opera in COI (continuità assistenziale), escluso quello ex Esacri (ente strumentale alla Croce Rossa italiana). “Ma le peo sono previste anche per quegli ex Esacri  transitati all’Agenzia regionale di emergenza urgenza, con il fondo loro dedicato dal Ministero dell’Economia e Finanze” aggiunge la sindacalista.

C’è stata poi “un’apertura per il riconoscimento dei tempi di vestizione, che verrà approfondito nelle prossime trattative”.

Prossima data fissata tra azienda e sindacati è il 17 marzo. Si discuterà di progetti speciali e obiettivi del 2020.