30 Nov 2021
HomePaviaComune di Pavia / Il settore educativo incrocia le braccia il 24 febbraio

Comune di Pavia / Il settore educativo incrocia le braccia il 24 febbraio

A proclamare lo sciopero per l’intera giornata Fp Cgil – Cisl Fp e Uil Fpl territoriali

3 feb. – Dopo l’indizione dello stato di agitazione con blocco degli straordinari, i sindacati di categoria hanno proclamato lo sciopero del personale del settore educativo del Comune di Pavia (100 lavoratrici e lavoratori circa) per l’intera giornata di mercoledì 24 febbraio.

“L’amministrazione non sente ragioni e unilateralmente va avanti nel suo progetto di esternalizzare il nido Collodi e la materna Muzio, entrambe nel quartiere San Pietro. Nonostante abbiano protestato anche alcune famiglie e ci sia stata una raccolta firme. Così, fallito il tentativo di conciliazione in Prefettura, le educatrici e gli educatori in assemblea ci hanno dato mandato a procedere alla massima forma di contestazione” afferma Americo Fimiani, segretario generale Fp Cgil Pavia.

Il dirigente sindacale aggiunge: “Al momento non abbiamo ancora notizie sul bando di gara pubblicato dal Comune, quindi nulla sappiamo del capitolato d’appalto, a quanto ammonteranno le rette dei servizi, quale sarà il personale educativo coinvolto. Le famiglie stanno facendo delle iscrizioni a scatola chiusa, in sostanza si stanno iscrivendo al plesso scolastico senza sapere a chi affideranno una parte importante della crescita delle loro bambine e dei loro bambini. Il sistema pubblico 0-6 anni va tutelato e deve essere messo a valore sia per chi ci lavora sia per chi usufruisce dei suoi fondamentali servizi”.