3 Dec 2021
HomePubblicazioneEsteso alla Polizia locale il bonus baby sitter

Esteso alla Polizia locale il bonus baby sitter

Plaude la Fp Cgil che ha lottato per far riconoscere il bonus a queste lavoratrici e lavoratori, impegnati in prima linea, da inizio pandemia, ad “ assicurare il rispetto delle regole.  Sin da subito abbiamo sollecitato il Governo per includere la polizia locale ed abbiamo anche presentato un apposito emendamento ai gruppi parlamentari”

16 apr. – Anche la Polizia locale fruirà del bonus baby sitter. Paga la pressione sindacale sul Parlamento per l’estensione della misura anche a queste lavoratrici e lavoratori, ottenuta ieri sera con l’approvazione dell’emendamento al Dl Covid da parte della Commissione Lavoro della Camera.

Della questione scrivevamo giusto un mese fa su questa testata, partendo da una domanda diretta: perché escludere il personale della polizia locale dal bonus, già riconosciuto alle altre forze di polizia impegnate a controllare il rispetto delle restrizioni anti Covid?

“L’estensione del bonus è un passo avanti fondamentale nella nostra battaglia per il riconoscimento del ruolo del personale della polizia locale” dichiara la Fp Cgil nazionale, guardando alla prossima tappa da raggiungere: “tutte le tutele assistenziali, infortunistiche e previdenziali” da tempo rivendicate.

“Il Parlamento ha fatto la sua parte e noi siamo soddisfatti del risultato, che è una bella risposta alla domanda: a cosa serve il sindacato – afferma Lucilla Pirovano, coordinatrice Fp Cgil Lombardia -. Ora vogliamo che le altre istanze, in ambito di riforma normativa e in ambito di contratto nazionale, per la tutela di questo pezzo specifico di lavoro pubblico, possano proseguire spedite per raggiungere l’obiettivo di uguale lavoro, uguali diritti e tutele, uguali salari”.