16 Apr 2024
HomeMantovaCastiglione delle Stiviere / La leggerezza di un ente

Castiglione delle Stiviere / La leggerezza di un ente

Fp Cgil Mantova torna sul caso dei due lavoratori fragili esclusi dalle pulizie con il cambio di appalto. La segretaria Tomasini: “Un’amministrazione comunale deve sempre considerare le lavoratrici e i lavoratori che ha”

14 nov. 2022 – “Un lavoratore è stato già licenziato dalla cooperativa sociale, e prendiamo atto delle dichiarazioni del sindaco di Castiglione delle Stiviere, per una sua ricollocazione. Ricordiamo che c’è anche l’altro lavoratore fragile, quello che ora è in malattia e a cui toccherà la stessa sorte del collega, auspichiamo anche per lui la ricollocazione”. Magda Tomasini, segretaria Fp Cgil Mantova, torna sul caso dei due lavoratori fragili addetti alle pulizie, su appalto, all’amministrazione comunale castiglionese.

“I due uomini, diversamente abili e dipendenti della cooperativa Santa Lucia, operavano, attraverso tutoraggio, grazie a un progetto di inserimento lavorativo voluto proprio dal Comune che però, nel nuovo bando d’appalto ha aperto anche a imprese che applicano contratti diversi da quello della cooperazione sociale e infatti la vincitrice Co.l.ser applica il Multiservizi – racconta Tomasini -. Questo contratto non prevede la figura del tutor, che consentirebbe ai due lavoratori di lavorare. Da soli non lo possono fare”.

Quindi questi due lavoratori sono stati esclusi? “Proprio così, e riteniamo grave questa ‘leggerezza’ da parte di un’amministrazione pubblica, che deve sempre considerare le lavoratrici e i lavoratori che ha”.

Il sindaco intanto ha rassicurato. “Al momento a parole, vedremo nei fatti. E per entrambi i lavoratori” chiude Tomasini.