16 Apr 2024
HomePubblicazioneAgenzia Entrate / Riuscito l’incontro d’orientamento della Fp Cgil Lombardia

Agenzia Entrate / Riuscito l’incontro d’orientamento della Fp Cgil Lombardia

banner calcoli

Più di 120 giovani neo assunti in video-collegamento all’iniziativa organizzata dal sindacato. Rattini, coordinatore regionale, e Pusceddu, segretario regionale “La replicheremo”

15 feb. 2024 – “È stata una bella e riuscita iniziativa, partecipata dalle lavoratrici e lavoratori che hanno vinto o il concorso all’Agenzia delle Entrate per il settore Tributario e all’Agenzia del Territorio per il Servizio di Pubblicità Immobiliare (SPI) o sono risultati idonei. La replicheremo”. Così Riccardo Rattini, coordinatore Fp Cgil Lombardia, principale organizzatore dell’incontro orientativo che la categoria regionale ha messo in pista mercoledì 14 febbraio tramite videoconferenza.

“Sono state fatte parecchie domande e sono emersi spunti interessanti rispetto alle iniziative che faremo prossimamente. È stato molto apprezzato l’impianto della riunione, dove abbiamo spiegato cos’è e cosa fa la Cgil, oltre alle indicazioni sugli uffici e le lavorazioni che avvengono nelle varie direzioni provinciali – racconta Rattini -. Un evidente interesse è stato mostrato rispetto alle tutele, individuali e collettive, e organizzeremo molto probabilmente un incontro specifico su questo. Ringrazio le colleghe e i colleghi iscritti che hanno partecipato e ci hanno aiutato a portare a termine nel migliore dei modi l’incontro”.

Dell’iniziativa è pienamente soddisfatto anche il segretario Fp Cgil Lombardia Dino Pusceddu. “Più di 120 (con punte di 130) ragazze e ragazzi vincitori di concorso e idonei, tra quelli che prenderanno servizio adesso e tra marzo e aprile (mentre l’amministrazione non vede l’ora che diventino operativi), si sono collegati alla video che abbiamo organizzato per loro. Il loro interesse è stato naturalmente verso questioni materiali rispetto all’ingresso in un posto di lavoro: quale la sede di destinazione, quali le condizioni per la mobilità e dunque per cambiare posto se non congruente con le proprie aspettative, lo stipendio, i permessi e congedi – sintetizza il sindacalista -. Nel rispondere, abbiamo anche spiegato cosa significa essere pubblici dipendenti e l’importanza di esercitare una funzione al servizio della cittadinanza, un lavoro che serve a rendere esigibili i diritti di tutte e tutti. L’Agenzia delle Entrate è peraltro l’ente che permette il funzionamento di tutte le altre pubbliche amministrazioni. E ancora, dal canto nostro, abbiamo spiegato il valore, non solo ideale ma concreto, di aderire a un’organizzazione sindacale come è la Cgil: il suo ruolo, la tutela dei diritti, anche attraverso l’assicurazione per colpa grave approntata dalla Funzione Pubblica. Oppure attraverso i servizi, vedi quelli offerti dal Sunia per la ricerca della casa. Ora, come promesso all’incontro, prepareremo un vademecum per ogni nuova persona assunta, oltre a nuovi momenti di condivisione come questo”.